Lavare e conservare i piumini nel modo giusto

21 Giugno 2020
Lavare e conservare i piumini nel modo giusto

È possibile lavare il piumino in lavatrice? Come lavare il piumino d'oca? È possibile asciugare il piumino in asciugatrice? Come conservare i piumini, trapunte e cuscini nel modo giusto?

Ecco alcuni consigli utili per mantenerli in condizioni perfette nel tempo.

Come lavare piumino, trapunta e cuscino?

Lavare il piumino Il piumino in piuma andrebbe lavato ogni 1-2 anni e per mantenerlo in buone condizioni è importante seguire le istruzioni di lavaggio consigliate da DaunenStep (in vendita da Renato biancheria) e presenti su tutte le etichette attaccate al prodotto stesso:
- Lavaggio ad acqua.
- Lavatrice con portata minima di 13kg e temperatura massima di 30/40 °C.
- Asciugatura in 3 fasi: in asciugatrice a 50 °C per 1 ora, stendere poi in luogo aperto, asciutto e possibilmente non al sole per 24 ore, mettere nuovamente in asciugatrice a 50 °C con centrifuga finale per 20 minuti.

Attenzione se si possiede un piumino a cassettoni, il lavaggio e le successive manipolazioni troppo energiche possono far spostare l'imbottitura.
Se il vostro piumino si dovesse macchiare, potrete trattare solo la macchia con acqua tiepida oppure con una soluzione di acqua e sapone neutro, successivamente si consiglia di far asciugare all'aria lontano dalla luce diretta del sole o da altre fonti di calore troppo dirette (termosifone).

Trapunta

La manutenzione quotidiana della trapunta è analoga a quella del piumino ma il lavaggio cambia: può essere lavata a secco presso una lavanderia specializzata in quanto il lavaggio in lavatrice potrebbe danneggiare tessuti e colori.

Cuscino

Anche i cuscini in piuma possono essere lavati ma i lavaggi dovrebbero essere più frequenti, ogni 8/10 mesi specialmente se si suda molto.
È consigliabile utilizzare una seconda federa, possibilmente in cotone bianco, per proteggere il cuscino e per farlo traspirare; tuttavia, siccome il cuoio capelluto è ricco di ghiandole sebacee, non si può mai garantire la massima igienicità nel lungo periodo ed è quindi buona norma cambiare il cuscino ogni due anni.

Materasso

DaunenStep (in vendita da Renato biancheria) vi offre una vasta gamma di prodotti per proteggere il materasso: dai coprimaterassi o topper imbottiti in piuma (lavabile ad acqua fino a 40°), fibra naturale o sintetica (lavabili ad acqua fino a 95°), ai salvamaterasso in cotone o misti (lavabili a 60°).

Tutti andrebbero lavati con regolarità per igienizzare il vostro letto al meglio.

Come conservare il piumino

Consiglio #1: la protezione ideale La protezione è essenziale in quanto protegge da organismi dannosi come acari, tarme o umidità; tuttavia, non tutti gli imballaggi sono ideali e ora vi spieghiamo quali sistemi di copertura conservano al meglio. Le borse di cotone nelle quali vengono venduti i piumini in piuma possono essere utilizzate anche per la successiva conservazione in quanto posseggono tutte le caratteristiche necessarie per proteggerli a lungo.
Nel caso in cui non abbiate la possibilità di riutilizzare la borsa fornita al momento dell’acquisto, ciò che dovete sempre tenere a mente è che il materiale di imballaggio deve essere traspirante: vanno bene diversi tipi di tessuti in cotone, ad esempio vecchie trapunte a trama fine, estremamente resistenti e in grado di proteggere dagli organismi nocivi.
Si consiglia inoltre l’impiego nell’imballaggio di sacchettini deumidificanti che possono prevenire la formazione di umidità.

Attenzione: bisogna evitare gli imballaggi in plastica, perché questo materiale non lascia traspirare il vostro piumino.

Consiglio #2: il luogo giusto Possiamo identificare 3 caratteristiche che il luogo dove riporrete il vostro piumino letto deve avere:
- Asciutto: la protezione dall’umidità è il primo comandamento per la conservazione dei piumini perché un ambiente umido può portare alla formazione di odori sgradevoli e muffe che possono essere dannose per la salute.
- Buio: l’esposizione alla luce del sole può danneggiare i tessuti, ingiallendoli, inoltre il sole può seccare le piume e causarne la rottura.
- Pressione: evitare di schiacciare il piumino, questo provocherebbe la rottura delle piume delicate con conseguente diminuzione del filling power e della capacità isolante.

Attenendovi a queste semplici ma essenziali regole potrete godervi ancora per molti anni i vostri prodotti letto mantenendoli in perfette condizioni.

Corso Italia, 205
52100 AREZZO

Per chi vende


Commercianti di Arezzo
© 2020

 
Powered by Click and Fly - AREZZO
PI 03688180540

All rights reserved